Luoghi ricchi di significato

Scegliamo sedi che abbiano un senso profondo e siano luoghi bellissimi in cui lavorare. Dalla nostra collina dei sogni che diventano progetti siamo saliti in alto sulle belle terrazze di Fidenza, di fronte alla stazione, per poi arrivare nella magica chiesetta sconsacrata di San Carlo alle Rottole di Paolo Iabichino. Con lui c’è una visione comune sul senso militante che devono avere le nostre parole. Incredibile notare come tutti e tre questi edifici hanno storie di edilizia resiliente, ma questa è un altro racconto che forse un giorno affronteremo.

Salsomaggiore Terme

La collina dei sogni che diventano progetti

Dal 2002 abbiamo creduto che Internet fosse la collina, non il cellulare. Lavorare nella natura ci consente di leggere e scrivere in modo libero e creativo. Un posto magico dove facciamo formazione, brainstorming e camminate creative.

1913

Cantiere di sogni

L’edificio principale è dell’anno in cui le donne ottengono il diritto di voto negli Stati Uniti. Nuova vita nel 2000 quando Marisandra e Mauro lo trasformano da porcilaia a Centro d’Arte e Comunicazione.

Fidenza

Il nostro centro operativo

A Fidenza siamo proprio davanti alla stazione per consentire a tutti di venire a trovarci e a lavorare con noi. Ci siamo trasferiti a gennaio 2020, nell’anno dello home working, ma torneremo a frequentare questo spazio dalle bellissime terrazze.

2008

Le “Torri” di Fidenza, un caso edilizio complicato

Entrare in questo spazio significa portare natura e luce, ci siamo innamorati delle due terrazze che, terminata la pandemia, diventeranno giardini pensili fronte stazione. Ci siamo entrati nell’anno della pandemia con il sogno di riconvertire il grattacielo da palazzo non tanto amato dai fidentini a luogo aperto alla città di Fidenza.

Milano

San Carlo alle Rottole

Dopo la sua ricostruzione, la chiesa ormai sconsacrata ritrova una nuova anima accogliendo due realtà di comunicazione che da sempre si sono spese nel creare nuovi modi per esprimere l’umano, anche e soprattutto attraverso il digitale: Iabicus e Mirandola Comunicazione.

XII sec.

Una storia di rinascita

Risale al XII secolo
Demolita nel 1963
Ricostruita nel 1966
Nuova vita nel 2021 come sede di comunicazione, formazione e creatività

I nostri servizi

Ti raccontiamo di che cosa amiamo occuparci